Sara Boero

Perché voi siete contro

Siete contro la tortura, siete contro la pena di morte, giustamente vi indignate se un ragazzo viene ammazzato di botte in carcere. Voi siete contro tutto questo e siete brave persone, siete il genere di persona che condivide la foto di un cucciolo smarrito o un gatto da adottare, e siete contro la pena di morte.

Ma.

Ma ogni volta che si sente un caso di cronaca che coinvolge un pedofilo, uno stupratore, un assassino, salta fuori che voi siete contro la pena di morte MA per quel tizio fareste un’eccezione. Quanto vi piacerebbe vederlo castrato chimicamente, o fisicamente evirato, o impiccato, o bruciato, o torturato, o tutte quelle altre cose edificanti che scrivete su Facebook. Specificando che normalmente, voi, siete contro la pena di morte. Ma.

Notizia dell’ultima ora: voi siete a favore della pena di morte. Voi credete che un crimine che fa schifo vada punito con un altro crimine che fa schifo. Voi fate schifo. Non per quello che credete, ma per quello che credete di credere, sbagliando. Per la vostra disonestà intellettuale, per la vostra stupidità. Per l’ingenuità con cui vi ostinate a non voler ammettere che ogni eccezione corrompe un principio. Per la solita, piccola e amichevole ipocrisia con cui vi dichiarate contrari all’evasione fiscale e poi accettate una fattura dimezzata da un parrucchiere o da un commerciante. Per il comunissimo e innocente equivoco che vi fa dire contrari ai tradimenti in una coppia, ma “nel vostro caso era un’eccezione”, perché la storia era comunque alla frutta ed è semplicemente successo.  Voi siete il vero male, voi siete quello che dovrebbe farci paura, con la vostra rabbia repressa e le vostre regole compromesse da migliaia di insignificanti eccezioni.

Voi che il male dentro non avete il coraggio di ammetterlo.

Alex

Perché voi siete contro

2 commenti su “Perché voi siete contro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su