Sara Boero

Dieci cose di cui uno farebbe volentieri a meno (e che invece disgraziatamente accadono).

Tutti i tuoi amici decidono contemporaneamente di riscoprire la loro infanzia sbattendosi in avatar i personaggi dei cartoni animati più improbabili, mentre tu ti chiedi in che momento della tua vita sociale hai cominciato a frequentare le persone sbagliate.

Il piano urbanistico della tua città è stato messo a punto da un giocatore dilettante di SimCity2 nel 1990, e quando piove è il panico sulle strade.

La tua memoria a breve termine tende a rimuovere il fatto che quando prendi antidolorifici non dovresti bere una goccia d’alcol (e tende a rimuovere anche cose ben più importanti).

Tutti i tuoi amici stranieri ti prendono per il culo per il presidente del consiglio del tuo paese, un pelatino erotomane con un pessimo senso dell’umorismo, comportandosi come se credessero che lo hai votato anche tu. O che sei comunque in qualche modo responsabile della sua esistenza.

I tuoi amici stranieri hanno ragione. Non lo hai votato ma hai guardato i film della sua casa di produzione, e letto i libri della sua casa editrice.

Quando ci sono i lavori in casa tua ti si presenta alla porta un sosia di Mr Magoo con una cazzuola in mano e la fiata di cipolla. Quando il vicino di casa fa i lavori gli si presenta alla porta Viggo Mortensen. Il murazzo del vicino è sempre il più verde.

Quando becchi il murazzo del vicino sulle scale sei più brutta del tuo murazzo.

Se un bambino può rovesciarti accidentalmente addosso o limone, o sapone, o bicarbonato, o aceto, stai pur certo che sarà l’aceto.

Le formazioni di cotone nell’ombelico.

L’amore.

Dieci cose di cui uno farebbe volentieri a meno (e che invece disgraziatamente accadono).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su