…nel lontano 1999, precisamente il 25 settembre 1999, o ancora più precisamente QUALCHE GIORNO PRIMA, quando ho saputo che avevo vinto il III Premio al concorso nazionale annuale di poesia e fiaba delle Alpi Apuane… era la XVII edizione ed era il primo anno che partecipavo. Prima avevo vinto solo premi minori o pubblicato a livello locale. Il mio racconto era molto breve e molto assurdo, qualcosa sui sogni, tanto per cambiare… avevo appena iniziato la quarta ginnasio ed ero poco più che una frugoletta coi capelli a scodella e la t-shirt, ricordo che andai a ritirare il premio bella fiera e orgogliosa ma anche in totale paranoia per il compito di matematica del giorno dopo, il primo. Fu anche il mio unico, inspiegabile, 10 in matematica. Non avevo mai pensato prima di allora concretamente alla possibilità di tentare di pubblicare qualcosa. L’estate dopo quel settembre, ho scritto L’estate del non ritorno, che sarebbe diventato nel 2001 il mio primo libro. Qui a destra, io bambinissima alla firma del contratto.