Di case, Nero e progetti

A poche ore dalla solita vacanzadiunavitaecc. al festival di Venezia, la vostra affezionata vi aggiorna e saluta. Sono viva, sono in forma, ho passato un’intensa estate a Genova a organizzare il mio trasferimento venti metri più in là rispetto a dove vivo, ma by myself, all by myself. Adesso ci vuole la vacanza al cinema.

Questi mesi mi hanno vista coinvolta in un progetto (era una vita che sognavo di scrivere la frase “mi hanno vista coinvolta in un progetto”!) con Beppe Malizia e i Ritagli Acustici, fenomenale gruppo di Acqui Terme che oltre ad essere descrivibile come “pazzesco” non si presta molto alle presentazioni scritte. RSVP: Fabrizio De André, Rino Gaetano, Luigi Tenco, e saltellare. E guardare mangiafuoco, tangeri e cose strane. Ho scritto per loro il testo di “Nero”, che uscirà nel prossimo CD del gruppo a fine anno, e mi sono azzardata a farla un paio di volte live, assolutamente à la selvaggia e senza prove. Beccàtevi un live, registrato e caricato da Alessia, a cui va un applauso perché ogni volta si fa una sbatta inaudita a filmare tutto.

Questo autunno mi aspetta un altro progetto di cui sono molto felice: collaborerò con l’Officina Letteraria di Emilia Marasco e Claudia Priano. Presto altri dettagli, per me è un’esperienza del tutto nuova e non vedo l’ora di viverla. Vi lascio con una foto ridicola della vostra ridicola affezionatissima in ridicola tenuta avventurosa a Ferragosto. Niente di più implausibile. Coraggio, schernitemi pure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *