Lezioni d’amore dal cinema

Bene, quest’oggi si parla d’amore amici. Se capita l’occasione sputerò lì qualche consiglio per l’uomo moderno intellettualmente normodotato intenzionato a conquistare la donna moderna intellettualmente normodotata, servendomi del classico supporto video sempreverde: le dieci scene d’amore più belle di sempre.

Partiamo dalla mia preferitissima:

Che serio. Non so voi ma trovo straziante che questi due si amino ancora, dopo che lei è fuggita per sposare un altro, lui è andato a cercarla e le ha sparato in testa portandole via il feto e mandandola in coma per anni, lei si è svegliata dal coma e ha ucciso tutti gli amici di lui e tecnicamente pure lui. Abbiamo tanto da imparare <3 . Scherzi a parte, questa scena è un gioiello e una metafora straordinaria dell’amore, tipo che fossi in lei dopo tutto quel casino della vendetta mi sarei commossa e non gli avrei fatto saltare in aria il cuore. Per sempre felici, letali e contenti. Purtroppo c’erano dei vincoli d’onore da rispettare e a Beatrix e Bill va male, ma la lezione che possiamo trarre è: attenzione a non spezzare il cuore a dei bastardi vendicativi, in un senso e nell’altro.
Il consiglio al ragazzo moderno: se lei torna per farti esplodere il cuore, reagisci con la stessa dignità di Bill. Ce ne fossero.

Alla posizione numero due: 

Che tristezza confessarsi il proprio amore su un UFO che sta precipitando, quando ormai non sei altro che una testa e lei non è altro che una testa montata su un cagnolino. Il consiglio al ragazzo moderno è: fallo prima, quando entrambe le vostre teste sono ben attaccate ai vostri corpi, o sarà difficile che si vada oltre il bacio. Il bacio è comunque un validissimo modo per dirsi addio, molto meglio di uno stupido abbraccio, quindi va già bene che non fossero rimasti solo i corpi senza le teste.

Miglior scena d’amore, posizione numero tre:

A Mark Renton non c’è niente da insegnare: prendete esempio. Si innamora al momento giusto, nel modo giusto e con la musica giusta (chi non ama questo pezzo dei Blondie si allontani dal blog a passi lunghi e ben distesi).  In questo caso il consiglio va alla ragazza moderna: tesorini, ok lo stress premestruale, ok che vi scappa la pipì e volete correre a casa, ma se vi trovate davanti uno così tenero evitate di demolirlo psicologicamente, prima di accoglierlo sul vostro taxi a limonare.

Alla posizione numero quattro delle scenedamorepiùbelledisempre:

No vabbeh ho sbagliato la classifica, questa andava alla numero uno, rivedendola. Mi perdo colpi. Questa è proprio un manuale d’amore. C’è tutto quello che vi serve sapere e qualcosa di più. Amiche, i ragazzi a volte sono insicuri e quando si innamorano finiscono per fare cazzate. Ad esempio, avere uno sdoppiamento di personalità, mettere su un’organizzazione terroristica da un club di lotta clandestino e distruggere il centro finanziario di una città. Sono cose che succedono e dovete essere preparate, ma non preoccupatevi, è solo paura dell’amore. Consiglio al ragazzo moderno: rilassati, piccino. Non è necessario. Davvero. Sono sicura che bastano un mazzo di fiori e uno spettacolo di fuochi d’artificio organizzato dal comune in cui vivi e non da te per conquistarla.

Pooosizione numero cinque:

La qualità è pessima ma era l’unica completa che c’era. Una scena di Shrek 2 che amo moltissimo, e che ci insegna che l’amore comprende piccoli gesti quotidiani come radersi, sia per lui che per lei, ecco. Consiglio per l’uomo moderno (e anche per la donna): fate schifo e vi piacete così. Va benissimo. È amore ed è una cosa meravigliosa. Ma evitate di schifare chi vi circonda con le vostre effusioni e simili, per favore. È una questione di decoro.

Posizione numero sei:

Che meraviglia. Sull’amore questo film andrebbe citato tutto, limitandoci a questa parte non c’è molto che posso aggiungere. Consiglio per l’uomo moderno: ok, siete innamorati da volare. Ottimo. Però cercate di non rompervi l’osso del collo.

Posizione numero sette:

Come sappiamo, la Disney ci ha provato un milione di volte a parlare d’amore in modo decente, e per quanto mi riguarda ci riesce al cento per cento solo in questa sequenza de “La Spada nella Roccia”. Un teorema delle delusioni amorose con uno splendido messaggio finale. Il consiglio che mi sento di dare è quando spezzate il cuore a qualcuno cercate almeno di avere un valido motivo. Non so, che vi hanno richiamato alla leva. Che siete in partenza per lo spazio. Che state morendo, boh. No, nel vostro caso “sono un ragazzo, non sono uno scoiattolo!” non è una scusa valida, aspettatevi che lei vi guardi perplessa se la sfoderate.

Posizione numero otto, purtroppo non si riesce a incorporare, seguite il link qui: è il bacio con cui si salutano dopo anni di distanza i due protagonisti di Brokeback Mountain e mi fa venire i brividi. Secondo me è uno dei baci più baciosi e romantici della storia del cinema eccetera. Comunque il consiglio all’uomo gay moderno è: come regola generale, non ti dovresti nascondere dietro ai muri. Certo che se sei sposato un muro non è un nascondiglio bastevole, invece. Sii più delicato con lei la prossima volta. Hint: “sono gay” come scusa va molto meglio di “sono un ragazzo, non uno scoiattolo!”.

Posizione numero nove:

Non ho trovato proprio la sequenza che volevo, comunque ci siamo capiti. Quella in cui Stan sa che Wendy non lo ama più e ripensa a tutti i bei momenti passati insieme, che si concludono sempre con una vomitata di tensione. Trovatemi quella scena ve ne prego <3 . Il consiglio al ragazzo moderno è: vomitale in faccia. No, scherzavo. 

Infine, alla posizione numero dieci:

Oh, andiamo. Era una battuta. Questo ovviamente è un doppiaggio del nido del cuculo, ma mi fa morire dal ridere, il marchese coccola la fava ecc. ecc. La vera sequenza di “Via col Vento” che volevo inserire nel post è questa, e manco a dirlo la morale è: non innamoratevi di un cretino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *