Vistose novità sul fronte occidentale

Mi è capitata una cosa piuttosto divertente, ma vi devo fare un bel riassunto puntate precedenti per farvela capire.

Tempo fa avevo postato sul mio canale di Youtube un video di commento ad alcuni articoli del blog di informazione cattolica Pontifex. Potete vedere il video originale e trovare i link agli articoli di riferimento qui.

Poche settimane dopo, il video era stato notato dalla redazione di Pontifex, ed era stato pubblicato un post di j’accuse nei miei confronti. Post al quale io avevo risposto tramite il blog Pontilex, un sito nato apposta per commentare le posizioni di Pontifex. Che sono… beh… uhm. Facciamo che andate voi stessi a darci un occhio, io ho già ricevuto abbastanza scomuniche per l’anno del signore 2011. Ahah. Vi lascio solo l’ultima scoppiettante quote per darvi un’idea:

Giacomo Babini, vescovo di Grosseto: “io da Vescovo non denuncerei un prete pedofilo e credo che nel passato, se hanno taciuto dei Vescovi, hanno operato con prudenza”.

Era seguito un civile scambio di opinioni con l’autore del post e sembrava che la cosa fosse morta lì, diciamo.

Invece ieri un altro autore di Pontifex ha riesumato il mio video, credendo fosse nuovo, e ha pubblicato un altro articolo sulla vostra eretica eroina. Ecco la mia risposta.

Ora, voi, miei attenti lettori, non avrete potuto non notare quel bel corsivo a righe grosse di rettifica in fondo all’articolo di Pontifex, inserito giustamente dopo il mio appunto. E che c’è di strano, vi chiederete?

C’è di strano che, stando a quanto mi hanno detto dei ragazzi di Pontilex, Pontifex è sempre stato tristemente famoso nella rete per non andarci troppo per il sottile quando si trattava di netiquette. Rettifiche, scuse, citazione delle fonti: queste sconosciute.

E invece… e invece l’universo dimostra ancora una volta di avere una predilezione per la vecchia sottoscritta. Che bello, sarò tipo l’unica in Italia con una rettifica su Pontifex. Sono felice. Ma davvero, eh, non lo dico tanto per.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *